Elettorale

La mancanza di un principio di prova desumibile dai verbali delle operazioni di scrutinio circa l'effettiva esistenza di voti di preferenza asseritamente non conteggiati rende il ricorso meramente esplorativo e quindi inammissibile pur in presenza di specifici motivi di doglianza e della puntuale indicazione del numero delle schede e delle sezioni interessate.

 

 

 

N. 00464/2011 REG.PROV.COLL.

N. 00291/2011 REG.RIC.

 

 

 

REPUBBLICA ITALIANA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Friuli Venezia Giulia

(Sezione Prima)

ha pronunciato la presente

SENTENZA

sul ricorso numero di registro generale 291 del 2011, proposto da:
Boris Gombac, rappresentato e difeso dall'avv. Gianfranco Carbone, con domicilio eletto presso Gianfranco Carbone Avv. in Trieste, via Romagna 30;

contro

Provincia di Trieste;

nei confronti di

Stefano Martucci, rappresentato e difeso dall'avv. Cosimo D'Alessandro, con domicilio eletto presso il suo studio in Trieste, via Fabio Severo 19;

per la rettifica attribuzione della cifra individuale alle elezioni per il rinnovo del Consiglio Provinciale di Trieste

 

Visti il ricorso e i relativi allegati;

Visto l'atto di costituzione in giudizio ed il ricorso incidentale proposto dal ricorrente incidentale Stefano Martucci;

Viste le memorie difensive;

Visti tutti gli atti della causa;

Relatore nell'udienza pubblica del giorno 12 ottobre 2011 il dott. Oria Settesoldi e uditi per le parti i difensori come specificato nel verbale;

Ritenuto e considerato in fatto e diritto quanto segue.