Telecomunicazioni

In materia di telecomunicazioni, la domanda di autorizzazione all’installazione di stazioni radio in ambito regionale non prevede il meccanismo del silenzio-assenso, essendo necessario il permesso di costruire ex art. 4 L.19/09. Non è annullabile il provvedimento di diniego ex art.21-octies II co. L.241/90 che si fonda su norme del Piano di Settore della Telefonia Mobile essendo queste di natura vincolata e non residuando in capo all’Ente la possibilità di compiere scelte discrezionali di contenuto diverso. Le prescrizioni del Piano di  Telefonia Mobile devono essere impugnate entro il termine di sessanta giorni dal momento della loro efficacia. Il ricorso non può dichiararsi improcedibile per sopravvenuto mutamento della normativa regionale, qualora sia stata proposta anche domanda di risarcimento del danno.

 

N. 00515/2011 REG.PROV.COLL.

 

N. 00128/2011 REG.RIC.

simbolo repubblica italiana(1).jpg

 

REPUBBLICA ITALIANA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Friuli Venezia Giulia

(Sezione Prima)

ha pronunciato la presente

SENTENZA

sul ricorso numero di registro generale 128 del 2011, proposto da:
Ericsson Telecomunicazioni S.p.A., rappresentata e difesa dall'avv. Massimiliano De Luca, con domicilio eletto presso l’avv. Francesco Tedesco, in Trieste, via S. Francesco 16;

contro

Comune di Fogliano Redipuglia, rappresentato e difeso dall'avv. Luca De Pauli, con domicilio eletto presso la Segreteria Generale T.A.R. in Trieste, p.zza Unita' D'Italia 7; Regione Friuli -Venezia Giulia;

per l'annullamento

1) del diniego datato 30 novembre 2010 prot. 10612 notificato a Ericsson Telecomunicazioni S.p.A. in data 29.12.2010, relativo alla pratica dell'Ufficio edilizia privata ed urbanistica n. 10/047, di autorizzazione per la realizzazione di una stazione radio base per telefonia mobile nel Comune di Fogliano Redipuglia (GO);

2) della richiesta di integrazioni prot. 5350 del 29.6.2010 dell'Ufficio edilizia privata ed urbanistica del Comune di Fogliano Redipuglia (GO);

3) della comunicazione dei motivi ostativi all’accoglimento dell’istanza ex art. 10 bis L. 241/1990;

4) di tutti gli atti preparatori, preordinati, presupposti, tra cui il Piano di telefonia mobile di cui alla delibera del Consiglio Comunale n. 24 del 18.06.2007 e le allegate Norme Tecniche di Attuazione ed il Regolamento Regionale adottato sulla base dell'art. 3 della L.R. 28/2004 di cui al DCGR 094 del 19.4.2005, che si impugnano anche autonomamente con il presente ricorso;

nonché per l'accertamento:

- della formazione del silenzio-assenso, ai sensi dell'art. 87, comma 9, D.Lg..1 agosto 2003, n.259, sulla richiesta di autorizzazione presentata dalla Ericsson al Comune di Fogliano Redipuglia (GO) in data 11/06/2010, prot. n.4828 relativa alla realizzazione di una stazione radio base in via dei Campi sito cod. GO070;

- del conseguente diritto della Società ricorrente alla attivazione e all'esercizio della stazione radio base oggetto della suddetta istanza di autorizzazione;

nonché per la condanna

del Comune di Fogliano Redipuglia (GO), in persona del Sindaco pro-tempore nonché del responsabile del procedimento relativo alla pratica prot. ri. 4828 del 11.06.2010, al risarcimento dei danni subiti e subendi

 

Visti il ricorso e i relativi allegati;

Visto l'atto di costituzione in giudizio di Comune di Fogliano Redipuglia;

Viste le memorie difensive;

Visti tutti gli atti della causa;

Relatore nell'udienza pubblica del giorno 26 ottobre 2011 il dott. Rita De Piero e uditi per le parti i difensori come specificato nel verbale;

Ritenuto e considerato in fatto e diritto quanto segue.